Perdersi e ritrovarsi nel giallo dei sogni

 Di Lisa Massei

***

Perdersi e ritrovarsi nel giallo dei sogni

Un sogno fra limoni e ulivi e nel giallo Van Gogh

Prima di scrivere questo articolo credevo di parlare dell’uso del colore giallo dei noti girasoli di Van Gogh. Avrei forse scritto un articolo interessante, o forse no. Fatto sta che l’inconscio mi è venuto in aiuto con un sogno, che per me è stato rivelatore, come spesso possono essere i sogni.
Un sogno davvero bello e decisamente a colori, ideale per questo portale.
Ho sognato che andavo a trovare un’amica che vive nel sud del nostro paese, eravamo in un bellissimo casolare e io dovevo stendere dei panni ad asciugare e stava facendo sera. Lei mi diceva di non preoccuparmi e andare a stenderli sotto agli archi nel cortile. Io esco fuori e vedo una limonaia mista ad ulivi, il tutto ornato da drappeggi di reti per il raccolto.
Mi sono svegliata con una bellissima sensazione, con ancora i colori del verde e del giallo intenso negli occhi.
Mi sono segnata il sogno nel mio taccuino, come sono abituata a fare da tempo, e sono poi andata a cercare su google queste parole:

Significato “simbolico pianta limone” e “significato simbolico ulivo”. Se vuoi andare ad approfondire clicca sui link, in sintesi ti scrivo cosa mi è rimasto di queste brevi ricerche:

 

LIMONE

  • Secondo alcuni eruditi greci i limoni sarebbero stati prodotti dalla terra in onore delle nozze di Giove e Giunone. Il limone è simbolo di fedeltà amorosa, per la sua proprietà di produrre frutti durante tutto l’anno.
  • La tradizione cristiana associa l’immagine della pianta di limone a quella della Vergine Maria, per il frutto dal dolce profumo, dall’aspetto gradevole e ricco di numerose proprietà curative.
  • Il limone è ritenuto anche un potente antidoto contro i veleni per questo viene associato alla salvezza.

Le parole che estrapolo da questa ricerca sul limone sono: salvezza, cura, fedeltà.

 

ULIVO

  • Secondo molte leggende l’ulivo è un dono degli dei.
  • Nell’accezione cristiana sappiamo che l’ulivo viene associato a pace, vittoria, onore.
  • Il mito dice che Atena ha tramutato la pianta d’origine (l’oleastro) in pianta d’ulivo che divenne per questo sacro e puro.
  • Per gli ebrei l’ulivo era simbolo di giustizia e sapienza.
  • Seguendo un’usanza greca, alla nascita di un bambino viene piantato un nuovo albero d’ulivo che crescerà con lui proteggendolo e prolungandone l’esistenza, poiché simbolo di eternità vista la sua lunga vita spesso secolare.
  • Per la sua longevità e resistenza l’ulivo fu considerato simbolo dell’eternità e della tenacia. Gli ulivi possono resistere alle peggiori condizioni di siccità e di freddo, anche quando il tronco viene tagliato, la pianta mette nuove gemme dai monconi. Sopravvive a qualsiasi spaccatura dei rami e anche, a volte, agli incendi.

Le parole che estrapolo da questa ricerca sull’ulivo sono: sacro dono, protezione, tenacia.

Solo dopo che ho fatto queste ricerche mi è tornato in mente Van Gogh ed ho pensato che dipingeva campi e contadini. Così ho cercato nello specifico suoi dipinti di ulivi e limoni. Van Gogh era indubbiamente un artista che usava in modo magistrale il giallo nei suoi dipinti. Eccone alcuni qui sotto.

 

sogni

ulivi Van Gogh

sogni

sogni

Limoni Van Gogh

sogni

 

Perdersi e ritrovarsi nei sogni

Mi è sembrato un bell’evento sincronico, e mi sono quindi decisa a dedicare l’articolo sul “giallo Van Gogh” a questo sogno. In questo periodo non sono stata molto bene emotivamente, a causa dei risvolti della pandemia, mi trovo a sentire spesso storie complesse dei miei pazienti, oltre che lavorare nel contesto scolastico e respirare aria di paura, ansia, alternata a speranza e coraggio.

Questo sogno penso mi sia venuto in aiuto, e mi abbia riportato alla possibilità di “perdermi e ritrovarmi”. La fiducia che nel dolore, ancora una volta, ci sia una grande ricchezza. Tu hai mai pensato ai sogni in questi termini? Come guida, come risorsa?

Spesso incontro persone che mi dicono che non riescono a ricordare i sogni, o che sostengono che addirittura non sognano, ma in verità tutti sognamo, è che non siamo abituati a ricordare. Ponendo attenzione ai sogni, facendo piccoli gesti di cura, appunto, possiamo scoprire che “magicamente” tornano alla nostra coscienza.
Ecco qualche antidoto per ricordarli, se hai difficoltà (hanno funzionato anche con smemorati di sogni da anni).

 

 

Come ricordare sogni

  • Per prima cosa comincia, durante la giornata a pensare: vorrei ricordare i miei sogni.
  • Ritorna con questo pensiero prima di dormire, e ripeti dentro di te: “stanotte vorrei ricordarti, sogno”.
  • Compra o cerca in casa un bel quaderno, dove potrai appuntare i tuoi sogni e mettilo sul comodino insieme a una penna.
  • La mattina dopo probabilmente non ricorderai cosa hai sognato, ma non scoraggiarti e appunta sul quaderno una frase semplice con la data del giorno: “non ricordo cosa ho sognato”.
  • Procedi così finché non affiora qualche piccolo ricordo: può essere un dettaglio, una frase o una breve immagine.
  • Ricorda di appuntare sul quaderno appena sveglia, non ti alzare, non fare altre cose, questa deve essere la prima cosa che fai.

Quando sogno cose particolari, che mi colpiscono (nel bene e nel male) solitamente dedico una carta di SoulCollage® al sogno e in questo modo entro ancora più in contatto con i possibili messaggi del sogno, amplificando e trovandone beneficio.
L’interpretazione dei sogni (specialmente i propri) è molto complessa e purtroppo spesso banalizzata. Ma niente vieta di avere un approccio creativo ai propri sogni che possa aiutarti a ricordarli e trarne benessere per te stessa.

Quindi ti consiglio di creare un collage su un sogno che ricordi, che ricorre o che sei riuscita a ricordare dopo tanto tempo.

 

La mia rubrica: Il mio collage a colori

[In questa mia rubrica, ogni mese ti parlerò di vari argomenti legati al colore e al collage, in particolare usando la tecnica del SoulCollage® di cui puoi leggere maggiori spunti e informazioni sul mio sito (https://www.lisamassei.it)].

Come sempre ti presento la mia carta di SoulCollage® e ti chiedo di osservarla senza esprimere giudizi ma semplicemente di guardarla in silenzio, ricordandoti che è comunque una parte di me, delicata e da “trattare con cura”. Ok?
Se hai dubbi o curiosità sul SoulCollage® puoi contattarmi, sarò felice di risponderti e ti ricordo che lavoro molto con questo metodo e che faccio anche la formazione per imparare a creare il proprio mazzo personale (Formazione SoulCollage® corso base).

 

Perdersi e ritrovarsi SoulCollage®
Perdersi e ritrovarsi SoulCollage®

 

Titolo: La tenacia.

Sono colei che ha uno sguardo dentro. Colei che porta con sé il dolore fuori e deve imparare a liberarsene con saggezza. Ti chiedo di essere fedele a te stessa, stare nell’antico e nel formale, prendendoti cura ed energia dalla terra, dal sacro, dall’essenza del limone acido ma puro per ritrovare te stessa quando senti di perderti. Sono colei che ti invita a stare nella cura con cura.
Cosa posso fare per ricordarti? Continua a camminare, prenditi l’impegno di esserci con i piedi nelle tue camminate in natura.

Adesso prova a creare anche tu una carta…

Per farlo ti occorre: un cartoncino di 12,5 x 20 cm forbici e colla. Io ti lascio questa immagine, ma tu puoi trovare uno sfondo che ti piace. Per non usare immagini coperte da copyright ti consiglio di cercare uno sfondo in questi siti (https://www.unsplash.com/ e https://www.pixabay.com/it/) ma se preferisci puoi usare anche ritagli di giornale (che però sono soggetti a copyright) o carte a tinta unita.
Allora… Che carta faresti con questa immagine? Cosa senti quando la guardi?

 

 

Bonus con palette personalizzata

Se desideri avere una palette personalizzata ispirata alla tua carta, puoi inviare una foto della carta a ciao@michilab.com e Michela ti invierà la tua bellissima palette. Che aspetti?

Lisa-Massei-Arteterapia

Lisa Massei

Mi chiamo Lisa e amo il mio lavoro perché mi mette in discussione e mi fa crescere ogni giorno. L’arteterapia e la creatività mi hanno cambiato la vita, sono una forma di cura per me importantissima. Una base da cui partire o ripartire. Il mio sogno è che arte e creatività possano costellare ogni persona e ogni famiglia. La mia missione è affiancarti in questo cambiamento di benessere quotidiano.

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.